mercoledì 13 luglio 2016

Crostata morbida con marmellata di prugne

Questa "crostata morbida" è semplicemente favolosa e velocissima da fare. E' una di quelle torte dal sapore casareccio che rimangono nel cuore.
A noi è piaciuta talmente tanto che l'abbiamo fatta di nuovo nel giro di 3 giorni, perché a casa nostra è letteralmente evaporata!
Potete scegliere la marmellata che più vi piace e variarla ogni volta. Noi avevamo un vasetto della nostra confettura di prugne fatta in casa e il risultato è stato eccezionale. Provatela, davvero, perché ne vale la pena ed è semplicissima da preparare.
L'ispirazione è venuta dal blog di Sabina. Avevamo adocchiato la ricetta un po' di tempo fa e appuntata per rifarla presto, abbiamo solo diminuito la quantità di burro (che poi è la stessa che usiamo per la pasta frolla). Se volete, invece, trovate nel blog di Erica la ricetta con fotografie passo dopo passo.






Facile





Ingredienti:

200 g di farina
100 g di zucchero
90 g di burro
2 uova
1 bustina di vanillina
1 cucchiaino di lievito per dolci
1 vasetto di marmellata di prugne (o del gusto che preferite)

a piacere, zucchero a velo per lo spolvero

1 tortiera a cerchio apribile del diametro di 24 - 26 cm (noi abbiamo usato quella da 24 cm)


Procedimento:

Versate nel robot da cucina tutti gli ingredienti secchi: lo zucchero, la vanillina, la farina e il lievito. Unite il burro freddo tagliato a pezzetti e frullate fino ad ottenere un composto di briciole.
Aggiungete poi le uova e impastate fino ad amalgamare bene tutti gli ingredienti. L'impasto sarà molto denso rispetto ad un dolce tipo ciambellone ma meno rispetto a quello della pasta frolla (non sarà possibile stenderlo, per intenderci).
Foderate la tortiera con carta forno e versatevi l'impasto con le mani o con l'aiuto di un cucchiaio, uniformando la superficie il più possibile. Formate poi tanti buchi (senza arrivare al fondo) e coprite con la marmellata (che scenderà nei buchi).
Infornate in forno preriscaldato a 180° per circa 35 - 40 minuti (a noi ne sono bastati 35), o comunque fino a quando la superficie sarà dorata e, infilando uno stuzzicadenti nel centro della torta, ne uscirà asciutto.
Fate raffreddare, trasferite su un piatto da portata e, a piacere, spolverate con zucchero a velo.

10 commenti:

  1. Penso che quest 'crostata morbida' (che non conoscevo) sia ottima, perfetta per questa stagione. Ciao!

    RispondiElimina
  2. Ottima ricetta! E cos?i buona la torta:-)
    Tanti saluti dal Monte San Vigilio!

    RispondiElimina
  3. Qualcosa non torna... con le quantità indicate ci vengono al massimo 4 muffins. La pasta é cosi poca che non si riesce nemmeno a fonderare il fondo di uno stampo piccolo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ho pensato anch'io la prima volta che l'ho fatta ma, fidati, usa una tortiera da 24 cm e spargi bene l'impasto sul fondo (poi con il calore del forno si uniformerà da sé). Non è una torta altissima, è pur sempre una "crostata" morbida, ma l'impasto lieviterà e darà spessore.
      Quella che vedi in foto l'abbiamo fatta proprio con le quantità descritte e uno stampo da 24 cm.
      Facci sapere!

      Elimina
  4. Sembra una ricetta molto gustosa e solo a guardare la foto viene l'acquolina in bocca

    RispondiElimina
  5. Che bella! mi fa una voglia pazzesca... in alternativa al robot da cucina cosa si può usare?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Direi uno sbattitore elettrico o alle brutte...a mano, tanto alla fine è una crostata, solo che rimane più morbida.

      Elimina
  6. La faccio anch’io poi vi aggiorno

    RispondiElimina